Slottsskogen, un’oasi verde al centro della città


EnglishItalian

Anche Göteborg, un po' come Seattle, potrebbe essere definita una "Emerald city". La città è, infatti, ricchissima di parchi, giardini ed aree verdi che la rendono davvero irresistibile in questo periodo dell'anno.

Il parco che preferisco, e di cui voglio parlarvi oggi, è sicuramente Slottsskogen. Si trova proprio al centro della città, è facilmente raggiungibile a piedi o con i trasporti pubblici ed è un'area interamente chiusa al traffico. Più che "un'area" in alcuni momenti sembra una vera e propria foresta. E al suo interno c'è di tutto.

Iniziamo col dire che ad ogni incrocio troverete sempre una mappa pronta ad orientarvi, perché il parco è davvero molto esteso e soprattutto all'inizio è molto facile perdersi.

In un perfetto punto strategico, nel cuore del parco, troverete un carinissimo bar ristorante aperto anche durante il weekend. Un cappuccino servito sulla terrazza panoramica che si affaccia sul laghetto più grande della zona ha davvero un sapore speciale.

Se si è amanti della corsa ci sono vari percorsi disponibili: un anello più grande di circa 5km e due più brevi di 2,5 e 1 km rispettivamente. Ovviamente questi sono i percorsi standard su strade asfaltate, ma si è totalmente liberi di addentrarsi tra gli alberi in una miriade di stradine sterrate che rendono ogni percorso del tutto personalizzabile. Allenarsi in mezzo alla natura senza dover percorrere la stessa strada molte volte non è mai stato più semplice di così. Ovviamente tutto questo non è riservato ai soli corridori: bici, skateboards, monopattini, rollerblades e persino strani sci muniti di ruote si incrociano in ogni dove, senza contare chi vuole semplicemente farsi due passi lontano dal caos cittadino.

Girovagando per il parco ci si può imbattere anche nell'area riservata agli esercizi a corpo libero, in un grande campo da beach volley e in innumerevoli postazioni da pic-nic o barbecue sparpagliate in mezzo ai prati.

Il parco funge anche da piccolo zoo per alcuni animali (piccole foche, pinguini e papere per lo più) e gli spazi a loro riservati sono davvero molto curati e ben tenuti. 

Immancabile poi lo spazio interamente dedicato ai cani, dove possono essere lasciati liberi di correre e giocare tra loro.

Sulla cima della collinetta situata a nord di Slottsskogen troverete anche una torretta panoramica risalente al 1899. Inutile dire che da lì si può ammirare tutto il parco da una posizione sopraelevata e, se capitate al momento giusto, un tramonto mozzafiato.

Infine concludiamo il tour con una breve descrizione del parco giochi per i bambini. Devo dire che ne sono rimasta davvero stupita: c'è qualsiasi cosa un bambino possa desiderare! E il tutto costruito sopra un pavimento simile a quello delle palestre: sembra cemento ma in realtà è morbido e a prova di caduta.

Insomma che dire, io questo parco l'ho adorato dal primo istante che l'ho visto e sono sicura che sarebbe impossibile non rimanerne incantati!

Carlotta

Share it!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 commenti su “Slottsskogen, un’oasi verde al centro della città