Haga Nygata, dove tutto è possibile


EnglishItalian

C'è un quartiere qui a Göteborg dove potete trovare qualsiasi cosa abbiate bisogno. O quasi. Costruito intorno al 1700, è una delle zone più antiche e pittoresche della città. Con le sue vecchie abitazioni in legno, le stradine strette e i colori sgargianti (ovviamente quando ho scattato le fotografie destino volle che fosse nuvoloso) Haga mi ricorda molto, per continuare il paragone con le città americane, Haight Ashbury, il quartiere hippie più famoso al mondo (San Francisco).

"Chi cerca trova". Beh, qui ad Haga di certo non dovrete cercare lontano. Libri antichi, dischi in vinile, cappelli, biciclette, thè, spezie, vestiti vintage e qualsiasi altra cosa vi possa venire in mente, qui la troverete facilmente.

Non mancano nemmeno i negozi di profumi e oli per la pelle. Dal canto mio, sono stata attirata subito da questo negozio, per la presentazione davvero graziosa del suo stand esterno. E dando un'occhiata al suo interno... In un attimo mi sono sentita trasportare a casa... Che dire, finalmente so dove fare scorta delle mie creme preferite senza dover riempire il fondo della valigia ogni volta che torno a Pavia!

Ed anche per quanto riguarda la famosissima "fika" svedese c'è davvero l'imbarazzo della scelta - NO, non sono impazzita, è davvero così che chiamano la nostra "pausa caffè" qui in Svezia. Se siete amanti della cannella (a differenza mia che proprio non la tollero) non potete non assaggiare una delle caratteristiche kanelbulle. Ampia è anche la scelta tra i vari ristoranti a base di cucina tradizionale ma anche vegetariani e/o vegani. 

Sempre girovagando per il quartiere, in esplorazione, a poca distanza dalle viette folcloristiche, mi sono ritrovata alla base di una lunghissima scalinata che sembrava portare in cima ad una collinetta immersa nel verde. Sperando di poter ammirare un bel panorama, non mi sono ovviamente lasciata scappare l'occasione e mi sono precipitata su per i gradini - o forse, essendo la sottoscritta completamente fuori allenamento, è meglio precisare che l'ho risalita molto faticosamente, facendomi pure superare da un gruppetto di arzille settantenni.

Una volta arrivata in cima ho avuto una piacevole sorpresa: una piccola fortezza domina, infatti, l'intera collina. Si tratta della Skansen Kronan, costruita nel XVII secolo ed usata come vedetta (insieme ad un'identica costruzione che si trova vicino alla Stazione Centrale) per difendere la città dagli attacchi danesi. Che, a quanto riportato sul cartello esplicativo, non arrivarono mai (in generale io non sono mai stata una grande studiosa di storia, figuratevi quindi quanto ne possa sapere di quella svedese di metà 1600).

Ed il panorama da lassù era davvero stupendo!

Carlotta

Share it!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “Haga Nygata, dove tutto è possibile