Hello Stockholm.


EnglishItalian

Alla fine di Settembre mi sono dovuta recare a Stoccolma per lavoro: tre giorni di congresso, insieme ad un migliaio di altri dentisti, tutti dedicati alle più attuali tecniche di osteointegrazione in odontoiatria. Insomma, qualcosa che a voi sembrerà, giustamente, noiosissimo. Forse anche un po’ inquietante.

Per fortuna, è finito di sabato mattina. Così, al posto di mostrarvi foto chirurgiche o sezioni istologiche incomprensibili ai più, posso documentarvi lo spettacolo che io ed i miei compagni di specialità abbiamo potuto ammirare girovagando per un’intera giornata nelle vie della capitale svedese (la dea bendata ci ha, infatti, concesso la grazia di un fine settimana immacolato, pieno di luce ed in cui la città ci è apparsa in tutto il suo splendore di fine estate).

In quel poco tempo che ho avuto per esplorare i dintorni, mi sono accorta di quanto Stoccolma sia davvero una città degna di rappresentare la sua nazione: imponente ma delicata, pulitissima e molto ben organizzata, mostra entrambe le facce della stessa medaglia con quella calma fierezza tipica del popolo svedese. La due diverse e distinte parti della città, quella vecchia, tipico esempio di stile europeo, e quella nuova, ricca di vita e di negozi ultramoderni, si fondono infatti perfettamente tra loro.

Alla sera, senza consultare nessuna guida turistica ma affidandoci solamente all’istinto di chi, affamato dopo una giornata passata alla Indiana Jones, va alla ricerca di qualcosa da mettere sotto i denti (dopotutto siamo odontoiatri), ci siamo imbattuti in un ristorante che è entrato nella mia top 10 di posti in cui tornare sicuramente se mai ne avrò l’occasione. Ottimo vino, pane appena sfornato e carne deliziosa (non ho proprio saputo resistere, al diavolo per un giorno la dieta vegetariana!). Il locale si trova in una piazzetta dominata da un antico e maestoso castagno a cui deve il proprio nome, Under Kastanjen. Elegante ma non sfarzoso, curato nei dettagli, senza sfociare nell’eccessivo, d'estate mette a disposizione anche tavoli all'aperto proprio sotto l'ombra del vecchio albero.

Ho tutte le intenzioni di ritornare a Stoccolma, per esplorarla a fondo perché un giorno non basta. Dicono che prima di Natale, con la neve, le luci e gli addobbi, sia davvero un incanto… Quindi non mi resta che dire… TO BE CONTINUED.

Carlotta

Share it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *