Once upon a time…


Chi ci segue dall'inizio lo ha già intuito. Per tutti gli altri, in questo post, lo mettiamo nero su bianco: quest'anno il nostro blog cambia un po' faccia. O meglio, noi - la faccia - ce la mettiamo sul serio. Abbiamo deciso di usare i video ed il canale YouTube in maniera più continuativa rispetto a prima, condividendo molto della nostra vita, lasciando su Internet non solo le nostre foto e parole - immobili - ma anche le nostre azioni - in movimento.

I motivi sono prevalentemente due: il primo è che l'idea che questi home videos caserecci rimangano sulla rete e siano archiviati per sempre come nostre memorie dei primi anni da Italiane all'estero non ci spaventa. Anzi, ci piace. Il secondo è che risulta più semplice far vedere alcune cose, piuttosto che descriverle. E, sembra, che apprezziate di più.

Forse perché, metterci la faccia, quando è pulita, paga. E noi, lasciatecelo dire, siamo state molto sincere - fin da subito. Abbiamo raccontato i nostri dubbi, le nostre paure e le nostre disavventure da emigrate, senza tanti filtri "di bellezza", senza quell'arroganza di chi vi vuole far credere che all'estero siano tutte rose e fiori.

Siamo partite da Pavia. Da due stanze di ragazzine del liceo cresciute in dottoresse universitarie. Io me le ricordo le lacrime amare a Malpensa. Mio papà che gira la testa dall'altra parte, io che scendo le scale mobili guardando per terra - come se dovessi fare delle scale vere e non finte. Siamo partite da lì, noi. Questo trailer riassume l'inizio della storia di questo blog. Ne abbiamo ancora tante da raccontare. Non preoccupatevi. Perché, come dice una delle canzoni che più hanno avuto significato nella mia vita: I can't tell where the journey will end, but I know where to start.

Chiara

Share it!

EnglishItalian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *